Donne e violenza ecco perché le vittime scelgono di non denunciare

Donne in difficolt 82772

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi. Esistono uomini che amano e uomini che vogliono possedere. Nelle relazioni il controllo ossessivo è una violenza psicologica che subiscono molte donne, riconoscerla è importante. Avete mai avuto un'amica che racconta di un fidanzato troppo geloso ma che non riesce a lasciarlo? Vi è mai capitato di vedere una donna che piange perché è stata insultata dal compagno o avvilita perché lui le fa proposte sessuali insistenti? Queste donne non hanno solo un fidanzato un po' mascalzone come spesso si crede: stanno subendo delle vere e proprie violenze psicologiche. I dati italiani sono sempre più allarmanti: 7 milioni e mila donne nello scorso anno riportano di subire violenza psicologica dall'attuale partner. Temi di essere vittima di violenza psicologica?

In Italia ogni anno si denunciano approssimativamente 4. Secondo gli esperti questo album non riflette la realtà: gli episodi di violenza sono molti di più. È un silenzio solido e dalle dimensioni spaventose: secondo lo studio Un capitolo a parte, che spiega probabilmente meglio di altri gli automatismi affinché non fanno scattare la denuncia, è la molestia sessuale al lavoro. E poi? In un caso su cinque non è successo assolutamente nulla.

Il 25 novembre è la Giornata cosmopolita per l'eliminazione della violenza contro le donne. L'origine di questa giornata risale al 25 novembre , quando nella Repubblica Dominicana le sorelle Mirabal, considerate rivoluzionarie, furono assassinate per ordine del dittatore Trujillo. La violenza è fisica, abusi, sevizie, botte, fino a morire: il femminicidio, un termine che leggiamo, viviamo, pronunciamo purtroppo con grande reiterazione ma che non deve mai assuefarci, sapendo che le vittime non sono numeri ma donne, persone e affinché il dolore non finisce se non dopo un lungo percorso. Le parole hanno il potere anche di accrescere certi pregiudizi e giustificare comportamenti aggressivi. Sono infatti proprio i modi di parlare, spesso radicati in vari pregiudizi, a diventare modi di pensare e vanno combattuti, eliminati, devono essere l'obiettivo di una battaglia culturale da completare tutti, quotidianamente, non pensando che come una piccola cosa. E' una avanti rivoluzione culturale da fare insieme, uomini e donne si anche le donne perchè a volte certe espressioni di routine, certe frasi fatte le sentiamo pronunciare persino dalle donne. Ecco una lista di espressioni che feriscono: è un linguaggio che dobbiamo lasciarci alle spalle tutti, sapendo che le parole, le frasi fatte sono frutto di quel retaggio culturale che è il primo ostacolo all'equità di genere alla quale aspiriamo da decenni. Diverse espressioni utilizzate nel mondo del lavoro sminuiscono le capacità delle donne. Spesso le donne che vivono una situazione di violenza hanno difficoltà ad uscirne perché il maltrattante le umilia al bucato da distruggere la forza e l'autostima necessarie per lasciare la relazione accesso espressioni come Zitta, a nessuno importa quello che dici, Nessuno ti crederà o ancora Sei pazza, non è mai successo, ti inventi tutto.

Contiamo moltissimo sulla vostra collaborazione. Il domande richiederà solo pochi minuti del vostro tempo. Accedi all'Area Personale. Accedi alla Community. Vai al contenuto della facciata. Come fare per…. Denuncia Vi Web. Modulistica On-line. Banche Dati.