La Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

Donne in 306977

Gli elevati costi di cura sono interamente a carico di chi ne soffre, non essendo queste patologie riconosciute dal Servizio Sanitario Nazionale. La conseguenza sono terapie sbagliate per anni, consulenze con molti specialisti prima di riuscire a dare un nome ai disturbi, costose trasferte per curarsi e rinuncia alle cure. Tra le cause principali del ritardo diagnostico vi è una diffusa disinformazione e impreparazione nella categoria medica e l'impostazione falsamente neutra della medicina che ha tradizionalmente assunto come modello della ricerca clinica e farmaceutica il corpo maschile. Il 25 settembre, aderendo all'appello globale promosso dal movimento One Billion Rising e V-Day, l'associazione Nondasola, Non una di Meno e Donne in Nero, sono scese in piazza per continuare a far sentire la propria voce a sostegno delle donne afghane. Riportiamo qui il suo intervento:. Sono una studentessa che lotta per raggiungere i suoi obiettivi ma oggi purtroppo i miei sogni sono morti. Ci sono molti afghani la cui speranza è svanita in guerra. Questo è un momento di paura per le donne afghane.

Violazioni ancora troppo radicate nella nostra società e, parlano purtroppo i fatti riportati quasi giornalmente dai media di complessivo il mondo, ostacolo grave nel arrivare obiettivi di pace e sicurezza, per tutti. Ne parlano i media, bensм non è mai abbastanza. Noi abbiamo deciso di parlarne direttamente con le donne che hanno vissuto questa drammatica realtà, attraverso una nuova monografia, titolata Parla con me. Sette domande affinché abbiamo inviato a donne forti e coraggiose, capaci sia di rielaborare la loro condizione di donna e come di costruirsi — e in taluni casi di rifarsi letteralmente — una vita frutto di impegno e di sacrificio, anche laddove la stessa accordo di partenza pareva per molti un ostacolo impervio e insormontabile. Sette risposte che racchiudono tanto dolore, quanta aviditа di superare il trauma, affinché le donne che non hanno il alé di ribellarsi, di denunciare e di farsi ascoltare possano avere un campione, un esempio ed un punto di partenza. Grazie anche alla mostra da lei realizzata Dal tunnel. Un ringraziamenti commosso alle donne che si sono messe a nudo, senza vergogna, insieme una forza capace di creare un mondo migliore, partendo proprio dal esse dolore. La donna sa creare, non solo partorire. Mi chiamo Roberta.

Dal insieme alle donne, contro la abuso. Hai bisogno di aiuto? Ti senti in pericolo? Sei o sei stata vittima di abusi sessuali o violenza? Dal realizziamo sportelli di sostegno per donne vittime di violenza e differenziazione, dove offriamo gratuitamente consulenza legale, psicologica, sociale. Ci siamo aggiudicate progetti promossi da varie istituzioni italiane e dalla Commissione Europea. Assolei porta avanti attività culturali e sociali di sensibilizzazione e prevenzione della discriminazione e della abuso sotto ogni aspetto. Parlarne è il primo passo per uscire dal calma e dare voce a tutte le donne, di ogni cultura e credo.

Registrati o fai login. Questo continua a essere, purtroppo, uno dei mali affinché attanaglia tutte le società. Ancora troppe donne sono vittime di violenza in ogni dove. Dalle spose bambine costrette a matrimoni forzati con uomini notevole più grandi.